“Come in Alto, così in Basso”

(Ermete Trismegistus)

In questo Tempo di grande Trasformazione del nostro Pianeta, dove Luce e Tenebra sembrano aver acuito il conflitto,  sento sempre più importante la necessità di essere al Servizio di un Disegno spirituale che si manifesta nelle modalità più diverse.

Da una quindicina di anni sono dedita all’Angelologia, non solo a livello di studio e di passione, ma come pratica di vita che mi ha permesso di trasformarmi interiormente, nel profondo. Sono stati anni di intenso lavoro su di me e di accompagnamento agli altri, attraverso i Corsi di Aura-Soma, i Seminari di Costellazioni familiari o le sessioni individuali di Counseling. Accanto a tutto ciò i 72 Angeli Custodi dell’Umanità, gli Arcangeli, e alcuni concetti spirituali trasversali alle singole religioni, sono entrati a far parte della mia quotidianità, aiutandomi a trasformare le situazioni più difficili della mia vita in esperienze di umiltà, di forza e di evoluzione.

“Centinaia  e centinaia di volte sono discesa lungo la strada oscura,

che mi ha allontanata dalla Luce

e altrettante volte sono ascesa dall’oscurità verso la Luce,

rinnovando la mia Forza e il mio Potere”

(Tavole Smeraldine – Thoth l’Atlantideo)

Nel 2015 ho inciso un CD ‘Incontrare i 72 Angeli della Kabbalah’, nei due anni successivi ho approfondito il contatto con gli Angeli, anche attraverso la scrittura di un ‘Quaderno dei 72 Angeli’ (stampato in proprio) e di un Libro (non ancora pubblicato).

Nei primi mesi di quest’anno sono stata fortemente sollecitata da energie molto luminose, elevate e potenti che ho identificato essere quelle degli Arcangeli, che si stanno manifestando a me attraverso sogni, visioni e simboli. Talvolta mi è chiaro di quale Arcangelo si tratti, più spesso invece mi sembra di percepire un’unione di alcuni di Loro, come un’Alleanza che sceglie di prendersi cura di un aspetto specifico della nostra Realtà e del nostro modo di relazionarci fra noi o di dedicarci ad un progetto o attività.

Il compito degli Arcangeli è di irradiare la Luce Divina attraverso le diverse Sfere della Consapevolezza Universale affinché noi, Esseri Umani, possiamo divenire pienamente  ‘a immagine  e somiglianza’  di Colui che ci ha creati. Gli Arcangeli sono Entità Spirituali di elevatissima intelligenza e capacità di amare, che dispongono e organizzano tutto ciò che accade.

Gli Arcangeli sono Spiriti del Fuoco e fra le varie ‘visioni’ che mi hanno accompagnata, la prima ad aver preso già una FORMA MATERIALE è quella di 9 Candele, dedicate ad altrettanti Arcangeli che governano i 9 Cori Angelici (secondo la Tradizione Cristiana) o le 9 Sefiroth dell’Albero della Vita (nella Tradizione Ebraica).

Questo Progetto nasce dalla Collaborazione fra me e l’azienda CANDELA AMICA, una realtà artigianale situata in Umbria che realizza ogni singolo prodotto con Cura, Competenza e… Amore. Quale migliore azienda avrebbe potuto accogliere questo mio ‘sogno’ e aiutarmi a trasformarlo in Realtà?

Dall’incontro con Cristina Bechis, la titolare, è nata questa collaborazione: divertente, stimolante, impegnativa, che ci ha permesso di ‘incanalare questa forte e luminosa Energia’ per realizzare una Nuova Linea di Candele.

Ogni candela ha un Profumo  peculiare, grazie al contenuto di oli essenziali purissimi, associati alla particolare energia che quell’Arcangelo emana, così come i Colori sono evocativi della Luce diffusa da ognuno di questi Esseri.

Ognuna viene realizzata a mano e ‘prende forma’ attraverso un movimento ondulatorio simile a quello dell’infinito ∞ che genera le onde dei diversi colori scelti per la candela stessa. Durante la produzione, le realizzatrici ascoltano Mantra in sanscrito o in ebraico, affinché sia favorita un’atmosfera meditativa e leggera.

La loro forma, sferica, veicola un concetto importante relativo al mondo Spirituale e alle Presenze di Luce: non vi è un vero e proprio punto di inizio, così come non vi è una fine, tutto ciò che è – così come oggi si manifesta a noi, in questa realtà materiale – è stato generato da un Dio Creatore, Principio increato e generoso, come risposta al Suo Amore Infinito e Incondizionato e costantemente vive, assumendo sempre nuove Forme e ricordandoci l’impermanenza di ogni cosa.

Gli Arcangeli possono comunicare più facilmente con noi tramite la Luce di una fiamma e la sua combustione nell’aria, aiutandoci a realizzare un Intento di trasformazione che ci sta a cuore.

L’invocazione e il canto sviluppano in noi il potere di ‘connetterci’ più facilmente con gli Arcangeli. Intonando un Nome sacro, noi attiviamo dentro noi stessi una Vibrazione che ci mette in risonanza con l’Armonia offerta da quell’Angelo o Arcangelo.

Eppure, più di ogni cosa, è utile sperimentare il Silenzio, l’Ascolto, l’Attesa.

“Nel Silenzio dei sensi materiali è celata la chiave per rivelare la Saggezza.

Colui che parla spesso non sa, colui che conosce spesso non parla”

(Doreal, una Voce della fratellanza Bianca dei Maestri)

Con i ritmi intensi e persino frenetici che la vita attuale ci impone è fondamentale e prezioso regalarci momenti di rigenerazione, attraverso un Rituale che possiamo attuare ‘su misura’ per noi, secondo i nostri spazi e i nostri bisogni.

Iniziamo sempre definendo un Tempo (anche solo 10’ possono essere utili, per cominciare a cambiare) durante il quale faremo in modo di non essere disturbati, creando uno Spazio solo per noi. Scegliamo un luogo tranquillo e, dopo averlo arieggiato, accendiamo una fiamma a simboleggiare la Luce che vogliamo attivare dentro di noi, magari un profumo, un incenso, una musica di sottofondo… e poi rivolgiamo la nostra attenzione al nostro respiro, chiudendo gli occhi, rallentando, lasciando andare i pensieri e focalizzandoci sul ‘sentire’ del cuore.

Se questo diviene una pratica quotidiana nella nostra vita favorirà il contatto con i nostri sentimenti più autentici, la nostra verità interiore e ci sarà più semplice agire in modo spontaneo e consapevole, piuttosto che essere ‘in reazione’ con quanto accade fuori.

Ecco, di seguito, i Nomi e le principali qualità emanate da ogni Arcangelo, l’appartenenza ai Cori e il ‘posto’ di ciascuno sull’Albero della Vita:

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

TRIANGOLO SUPERNO (ATZILUTH)

Mondo dell’IMMAGINAZIONE: dove avvengono attività sublimi, al servizio della creazione di Mondi e di Esseri, purificando incessantemente ogni tenebra per trasformarla in Luce. La Fase della PERCEZIONE per accogliere idee elevate, onde sonore armoniche.

Arcangelo METATRON (1° Coro dei Serafini – coloro che riscaldano – in Keter)

Nel suo Nome troviamo già l’Essenza: Colui che è il più vicino al Trono di Dio!

Il Suo compito è di confidarci i pensieri di Dio, rendendoli manifesti attraverso onde sonore. Si dice di Lui come di un ‘inviato speciale’ al Servizio del pianeta Terra e della sua evoluzione. Il primo Arcangelo ad occuparsi di trasformare una Visione “originale” in un progetto più coerente, grazie al quale noi possiamo avere una visione di insieme, ancora priva di dettagli, ma già ricca di un’Energia creatrice Potente. Suscita in noi la Volontà di Essere.

Arcangelo RAZIEL  (2° Coro dei Cherubini – che suscitano la pienezza della Conoscenza – in Hockmah)

Il suo Nome lo designa come il Signore della Sapienza.

Colui che conosce tutti i Misteri della Creazione e le creature di ogni Mondo. Suscita in noi l’amore per la Saggezza applicata. Raziel possiede un’energia di Iniziazione, per permetterci di fare tutte le scoperte che sono essenziali per noi, sia a livello individuale, sia collettivo. Egli si fa trovare da coloro che lo cercano, dai ricercatori della Verità e della Conoscenza, ricompensando i nostri sforzi con la possibilità di raggiungere una comprensione amorevole della Realtà Naturale. Ci spinge a non accontentarci dei primi risultati e a perseverare con costanza fino a sentire di essere giunti ad una conclusione.

 

Arcangelo TZAPHKIEL  (3° Coro dei Troni – dove si genera attrazione per ciò che è ordinato e puro – in Binah)

Il Nome: Colui che contempla Dio.

Favorisce il passaggio successivo a quello immaginativo/ideativo, verso la manifestazione. Ci conduce alla fase di Co-creazione, ci aiuta ad esprimere, attraverso la Parola, la nostra maestria. In alcuni testi più antichi emerge un’associazione al ‘sacrificio’ che personalmente non percepisco come ‘privazione’ ma ‘Purificazione’ di aspetti egoici a favore di una più ampia amorevolezza nel proprio destino. In questo livello, co-ordinato da Tzaphkiel, comincia a svilupparsi una Forza più assimilabile che si concretizzerà nel triangolo successivo dell’Albero della Vita.

TRIANGOLO MENTALE (BRIAH)

Mondo del PENSIERO: dove governano le vibrazioni di Amore che costituiscono i Pensieri e che agiscono a livello Cosmico, nella Creazione, nel Sistema Solare, fino a concentrarsi nei livelli inferiori e terrestri. La possibilità di portare ordine e armonia nei Sistemi.

 

Arcangelo TZADKIEL  (4° Coro delle Dominazioni – apprendere la padronanza del cuore – in Hesed)

Colui che trasmette la santa Giustizia e favorisce l’espansone dell’Amore.

A Lui il compito di accompagnarci nelle Decisioni secondo Nuovi parametri: Volontà e Sentimento. Ci renderà più semplice discernere fra ciò che è per noi essenziale e ciò che è superfluo, aiutandoci a concentrare le nostre energie in modo più efficace ed equilibrato, senza disperderci in tante direzioni. L’Amore e la Grazia presenti nella Sfera di Hesed fanno vibrare i nostri cuori all’unisono e generano l’Abbondanza di cui necessitiamo.

 

Arcangelo CAMAEL  (5° Coro delle Potestà – la vitalità che non si esaurisce – in Geburah)

Colui che vede Dio e, attraverso il suo sguardo, perdona ogni mancanza e lenisce ogni incomprensione.

Camael è un concentrato di Amore che ci offre il sostegno nei momenti di difficoltà, soprattutto nelle relazioni affettive. Con Lui ci approcciamo alla fase della Ri-unione, dell’integrazione delle nostre polarità, maschile e femminile, spirituale e materiale, ragione e sentimento.

L’impulso di Camael è lieve e, al tempo stesso, potente (non dimentichiamo che Potestà significa appunto una forza di tipo marziale) con l’effetto di farci sperimentare la Forza dell’Amore e della Vulnerabilità, alfine di generare una meravigliosa alchimia che ci rende liberi e leggeri.

 

Arcangelo RAPHAEL  (6° Coro delle Virtù – attingere alle virtù primordiali – in Tipheret)

Colui che dona e trasmette la Guarigione divina.

Ritroviamo il tema della Volontà che a questo livello genera ricettività e apertura. Qualunque sia la Guarigione che stiamo cercando – su un piano fisico, emozionale o sistemico – passa attraverso un processo di Fede e di accoglienza che ci trasforma.

L’aiuto offerto da Raffaele è di purificare il nostro sangue, ovvero l’Essenza stessa di ciò che potenzialmente noi siamo, insegnandoci a ‘filtrare’ le esperienze, trattenendo solo ciò che è nutriente per noi e lasciando andare il resto.           

TRIANGOLO EMOZIONALE (YETZIRAH)

Mondo della VALUTAZIONE: dove sviluppiamo la nostra capacità di DISCERNERE e di fluire fra pensieri, emozioni e sentimenti, come preludio alla MANIFESTAZIONE. Qui avviene il lavoro alchemico più grande per creare ordine e armonia e poterli attuare concretamente ogni giorno.

Arcangelo HANIEL  (7° Coro dei Principati – condurre gli altri a rispettare i principi armonici celesti – in Netzach)

Colui che celebra la Gloria e la Grazia di Dio!

Il Suo compito è quello di accompagnarci nelle Esperienze sensoriali, nel passaggio dall’Eterico (desiderato) al Vivente (incarnato). E’ il sostegno al nostro anelito di conoscere e di sperimentare relazioni amorevoli e rispettose fra gli esseri umani. Ci aiuta ad integrare in noi i principi maschile e femminile ed a ritrovare l’Unità.

 

Arcangelo MIKAEL  (8° Coro degli Arcangeli – condurre secondo un ordine sacro e coerente –  in Hod)

Chi è come Dio?

L’interrogativo che ci pone Mikael ci rende subito coscienti della Sua Forza e del Potere della Sua Intelligenza. Mi viene il termine ‘lucidità’: la capacità di pensiero creatore, generato da Tzaphkiel, accolto in gestazione da Camael, può ora esprimersi nella sua pienezza e condurre i nostri passi nel modo più sicuro. Egli ci conduce a lasciar andare il passato, tutto ciò che non ci serve più e che oggi costituirebbe un ostacolo alla nostra Libertà.

Vivere nel Presente!

 

Arcangelo GABRIEL  (9° Coro degli Angeli – manifestare la Vita nella Materia –  in Yesod)

Dio è la mia Forza!

Siamo giunti al governatore della Sefira connessa all’Energia dell’acqua, della Luna e della Ricettività. Gabriel ci aiuta ad essere intuitivi e ricettivi, a fidarci pienamente di ciò che sentiamo nel profondo e a far fluire immagini e simboli che possono divenire una guida nella nostra quotidianità. Ci spinge ad essere ‘fecondi’, a trasformare le idee in azioni, a non far ristagnare la nostra energia e ad incanalarla con maestria verso uno scopo.

Durante la scrittura di questo articolo sono stata sostenuta ed ispirata dall’energia di Gabriel, grazie anche alla candela accesa a lui dedicata.

 

Vi ringrazio per l’attenzione che mi avete dedicato e sarei lieta di ricevere le vostre riflessioni, suggerimenti e accogliere anche le vostre esperienze personali con gli Arcangeli e con queste Candele “speciali” che vi faranno conoscere le diverse Energie.

A presto,

Maria Gabriella Crisci