I Deva della Terra alimentano e nutrono la vita. Collegarsi a loro ha come effetto un potenziamento dell’energia dei chakra di base, un aumento della gioia di vivere sulla terra, un senso di radicamento e di forza che aiuta a superare l’inerzia e la pigrizia, e l’aumento della capacità di soddisfare con equilibrio i bisogni fisici.

I Deva dell’Acqua purificano e donano chiarezza. Il contatto con loro aiuta a sentirsi parte del Tutto e della Natura, dà il coraggio di entrare in contatto con gli altri, dona chiarezza e potere, oltre a purificare il campo energetico e a lasciare una benefica sensazione di armonia.

I Deva dell’Aria portano ispirazione e creatività. Il contatto con loro ci fa sentire fiduciosi in noi stessi e negli altri, permette di respirare più liberamente e di sentirsi meno vulnerabili, aiuta a mantenere la mente lucida e pronta a ricevere ispirazione e nuove idee.

I Deva del Fuoco sono i guardiani del processo alchemico: trasformano, trasmutano e rigenerano. La loro energia è stimolante, vitale, ardente. Incoraggiano ad esprimere la verità, a manifestare senza timore i sentimenti e la nostra forza, a sentire che abbiamo il potere di realizzare noi stessi.

Oltre ai Deva dei 4 Elementi, ci sono i Deva dell’Etere, che nel linguaggio alchemico è chiamato la “quintessenza” e rappresenta l’elemento più eterico e spirituale. I Deva dell’Etere donano un senso di profonda chiarezza e sensibilità, saggezza, pace, la volontà di essere allineati alle leggi spirituali, la capacità di essere padroni di se stessi e di fare da ponte per comunicare agli altri le energie spirituali.

 

Il primo messaggio ricevuto da Dorothy a Findhorn fu il seguente: “Uno dei tuoi compiti è di sentire dentro di te la natura e le sue forze, percepirne l’essenza e lo scopo, armonizzarti con essa. Non sarà difficile, perché gli esseri che rappresentano queste forze saranno contenti di avere in te una presenza amica. Tu sentirai l’essenza di tutte le forze naturali: il sole, la luna, il vento, gli alberi, persino l’erba. Tutte sono parte di una sola vita“. Un altro messaggio recitava: “Comincia ad armonizzarti con gli spiriti della natura. Essi saranno felici di scoprire che i membri della razza umana sono desiderosi di aiutarli. Nel nuovo mondo a venire gli uomini si apriranno finalmente ad essi. Apriti dunque e ricerca questi segni gloriosi con simpatia e comprensione, sapendo che incontrerai esseri di luce pronti ad aiutarti, ma diffidenti degli uomini che fanno un uso tanto cattivo della natura. Di te ci fidiamo e tutti voi insieme costruirete un nuovo mondo“.

 

Noi possiamo lavorare con voi in molti modi. Non ci limitiamo a mettere in moto l’energia di vita, la controlliamo con cura, passo dopo passo. L’albero che si sviluppa dal seme realizza il progetto insito nel seme stesso. Questo progetto è sotto la protezione degli angeli e si manifesta nella bellezza dei fiori e nella solidità dei frutti.

Così è per tutta la creazione, tenuta in equilibrio da livelli di vita che voi non siete in grado di percepire con la vostra coscienza diurna. Possa il vostro canto di lode essere più grande del nostro, che non termina mai. Se voi uomini dominate gli elementi, dominate anche voi stessi, la vostra natura e la vostra visuale ristretta. Unitevi a noi in nome di Dio, siate nobili come noi e i miracoli si realizzeranno. Il mondo e i vostri corpi sono stati creati perché possiate sperimentare ed esprimere la gioia del Creatore in tutte le sue manifestazioni.

L’uomo distrugge se stesso perché si sente separato da tutto, ma come è possibile ciò? Come potete essere così ottusi da non sapere che tutta la coscienza della Terra partecipa alla sofferenza del singolo? Che questa coscienza sa della gioia del singolo e ne partecipa? Questo principio d’unità viene espresso e rappresentato ovunque. Il vostro corpo è una sola cosa col mondo e voi non potete maltrattare la Terra senza danneggiare anche voi stessi. L’unità non esiste soltanto sul piano superiore, o in quello interiore dove si trova Dio. Essa è qui e adesso. Chi turba il progetto globale della Terra, l’equilibrio e l’armonia di tutte le manifestazioni materiali, danneggia la sacra opera e distrugge le speranze legate al futuro dell’uomo. Amate tutta la vita e unitevi ad essa. Non dimenticate che ogni cosa è parte integrante del Creatore e di conseguenza anche parte di voi“.

 

Per favorire il nostro sviluppo sul pianeta Terra, è necessario che l’uomo si riconnetta  con la Natura, ponendosi al suo ascolto. Entrare insieme in una collaborazione è oggi l’azione più appropriata ed ambita (…). 

 

Vi suggeriamo di provare a considerarci come vostri insegnanti. Noi desideriamo ardentemente questo contatto con voi.

Tutto ciò che dovete fare è aprirci il vostro cuore e la vostra intenzione. Sarete sorpresi dalla rapidità che impiegheremo per comunicarvi le nostre conoscenze e ciò di cui avete bisogno”.

 

Small Wright Machaelle (2004), Le Jardin de Perelandra, guida completa al Giardinaggio con le Intelligenze della Natura, Ed. Cocréatives (Pan et Déva dei Broccoli)